Attraverso il cibo

Grani antichi, api nere, forme di formaggio che rotolano giù per le vie dei paesi: biodiversità e tradizioni frutto di millenni di interazioni tra uomo e natura costituiscono un patrimonio che rende unica la Sicilia. Abbiamo collaborato con i produttori dei Presidi Slow Food (e non solo) per dare a questo patrimonio la visibilità che merita

Attraverso il cibo

Grani antichi, api nere, forme di formaggio che rotolano giù per le vie dei paesi: biodiversità e tradizioni frutto di millenni di interazioni tra uomo e natura costituiscono un patrimonio che rende unica la Sicilia. Abbiamo collaborato con i produttori dei Presidi Slow Food (e non solo) per dare a questo patrimonio la visibilità che merita

Se della Sicilia è rimasto qualcosa di indiscutibilmente positivo nell’immaginario collettivo, si tratta probabilmente del cibo. La cultura gastronomica siciliana è riconosciuta come una delle più ricche del bel paese e costituisce di per sé un vero e proprio attrattore turistico. Pochi sanno, tuttavia, che il patrimonio di biodiversità e tradizione legato alla nostra gastronomia corre il rischio di scomparire o venire completamente adulterato dalle leggi del commercio e della produzione su scala industriale.

Come contributo concreto a preservare il patrimonio culturale ed ambientale della nostra terra, abbiamo stabilito una partnership con Slow Food Sicilia, la cui missione è “ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali”.

Durante il giro della Sicilia in 80 giorni abbiamo fatto visita a dozzine tra contadini, apicoltori, casari e pescatori che sposano la filosofia di Slow Food salvaguardando le piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire, valorizzando territori, recuperando antichi mestieri e tecniche di lavorazione, salvando dall’estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta”.

Per ognuno di essi abbiamo realizzato un’intervista (sottotitolata in inglese) ed un reportage fotografico e testuale al fine di dare loro maggiore visibilità online ed aiutarli a comunicare meglio l’importanza del loro straordinario contributo a preservare una parte del patrimonio che rende unica la Sicilia. Queste sono le loro storie.

L'iniziativa di comunicare la storia e la missione di tutti i produttori di Presidio Slow Food in Sicilia è un contributo senza precedenti ed esclusivo di Slow Sicily

CULTURA, BIODIVERSITÀ, TRADIZIONE

Resize the map
Loading

La biodiversità come chiave di lettura del patrimonio siciliano: ne parliamo ad Ucria con il direttore della Banca del Germoplasma Igazio Digangi.…

A Novara di Sicilia per scoprire la storia di un formaggio antichissimo attraverso le parole di chi ha contribuito a salvarlo dall'oblio.…